L’Assemblea di Veneto Responsabile lancia la sfida delle riforme che devono partire dal basso

“Se è vero che nulla sarà più come prima della crisi, ci sembra evidente che oltre agli indispensabili strumenti di sostegno ad aziende e lavoratori, sia giunto il momento di pensare e soprattutto condividere un nuovo modello di sviluppo per il Veneto, cercando di passare dalle parole ai fatti”. Così il presidente di Veneto Responsabile all’Assemblea dei soci svoltasi il 13 maggio scorso presso il Centro Toniolo a Padova.

Con la presentazione in assemblea generale del “Patto Comunitario Veneto”, Francesco Peraro, presidente dell’Associazione Veneto Responsabile (che associa 40 diverse associazioni e soggetti), lancia la sfida delle riforme “che devono partire dal basso”. Etica, solidarietà, reputazione, sostenibilità, giustizia, fiducia: quante volte abbiamo sentito ripetere queste parole in convegni, tavole rotonde e dibattiti, ha detto Peraro. “Il nostro sforzo è stato quello di applicare questi nobili concetti a contenuti concreti quali: il sostegno alle imprese socialmente responsabili, la finanza e lo sviluppo sostenibile delle comunità locali (che devono tornare ad essere il cuore del sistema), adeguate politiche di aiuto per i giovani che intendono sviluppare i propri progetti”. Obiettivi possibili –secondo Veneto Responsabile- a patto che venga sancita una nuova alleanza e un nuovo modello di governance locale tra Pubblico e Privato.

Per farlo è stato stilato un Manifesto Aperto che nel corso di un vero e proprio tour per le province venete (dopo Venezia e Padova è ora la volta dell’Alta Padovana, di Vicenza, Verona, Rovigo e Treviso), attuato in collaborazione con gli enti locali e le Camere di Commercio, verrà discusso e modificato per approdare, entro la fine dell’anno, al Patto Comunitario Veneto. Un percorso, è stato detto, aperto a tutti coloro che, pur mantenendo la propria autonomia, siano disponibili a mettersi in rete a favore di un concreto bene comune riscontrabile nella crescita delle comunità e che anche da queste deve ri-partire.